A bit of history

Storia dell' Azienda

Giovannetti nasce a metà anni '60 con la volontà di innovare attraverso collaborazioni e prodotti geniali l'universo dell'arredamento questo la rende una delle aziende che ha scritto la storia del Made in Italy e del design in generale. Lo spirito innovativo e la voglia di stupire sono evidenti sin dalle prime produzioni: il Bauhaus realizzato in collaborazione con Roberto Tapinassi, il Bazaar nato dalla lunga relazione fra Giovannetti e Superstudio. Maturità e successo definitivi arrivano con Anfibio (1970), il capolavoro di Alessandro Becchi, il divano che non è un divano, il letto che non è un letto, compasso d'oro nel 1972, venduto in decine di migliaia di esemplari ed esposto in 13 musei nel mondo.

Musei

I prodotti Giovannetti sono esposti in 13 musei in tutto il mondo: Museum of Modern Art (New York); Museum of Contemporary Art (San Diego); Philadelphia Museum of Art (Philadelphia); Museo Rufino Tamayo (Città del Messico); Victoria and Albert Museum (Londra); Kolnischer Stadt Museum (Colonia); Vitra Design Museum (Well am Rhein); Tel Aviv Museum of Art (Tel Aviv); Power House Museum (Sydney); Triennale Design Museum (Milano); Museo della Farnesina (Roma); Museo del Design Industriale (Calenzano); Museo Ara Pacis (Roma)

Riconoscimenti

Compasso d'Oro (Anfibio 1972); Medaglia d'oro Young & Design (Gabbiano 2003); Menzione Speciale Young & Design (Flower 2004); Menzione Speciale Young & Design (Dune 2005); Menzione Speciale Young & Design (Wave 2006); Primo Premio Abitare il Mare (2006 per l'allestimento di una cabina di lusso);

Saloni Internazionali

Dagli anni della sua fondazione, l'Azienda, con i propri modelli, ha partecipato ai Saloni Internazionali di Torino (Eurodomus), Milano, Parigi, Colonia, Mosca, Seul, Tokyo e Chicago, Malmö, Valencia, Londra, Dubai, Varsavia, Bari, Copenhagen, acquisendo, nel tempo, sempre maggior visibilità e considerazione . Invitata a Milano, per il quarantennale della nascita di Anfibio, il Ministero e l'Università hanno voluto che l'Azienda esponesse a Brera, concedendole la prestigiosa Sala Napoleonica .

Eventi

Sono moltissimi gli eventi culturali cui l'Azienda è stata invitata per il prestigio del suo marchio . Val la pena di ricordare gli ultimi: Palazzo Reale (MI-2009), Castel sant'Angelo (RM-2011). Museo dell'Ara Pacis (RM-2011), Fondazione Ragghianti (LU-2009), Museo PAC (Padiglione Arte Contemporanea (MI-2015 , 2016) ,Museo Maxxi (RM-2016), Palazzo Strozzi (FI- 2017), Lugano (CH-2009), Ascoli Piceno (2011) , Abitami (MI- 2011), Macef (Mi), Pop Ub (RN-2010), Villa Erba (92- Cernobbio CO), Fondazione Ragghianti (LU-2015)

Formazione & Università

Giovannetti Collezioni è stata invitata da alcune Camere di Commercio a condurre seminari di formazione per la Distribuzione del mobile a Parma, Pescara, Venezia, Roma. Il Cav. Giovannetti ha tenuto corsi monografici sul Design sia a Firenze che a Calenzano, alla Facoltà di Architettura e Design. Tali rapporti hanno fatto sì che molti studenti fossero accolti in Azienda come stagisti; Parecchie sono le tesi di laurea dedicate all'Azienda ed alla sua storia .

Collaboratori & Agenti

Sempre positivo il rapporto con la Struttura Commerciale esterna, da parte dell'Azienda. Dalla stessa, molto è stato investito sulla professionalità dei Collaboratori, delegando lo Studio Santagostino di Milano a tenere corsi di formazione finalizzati al marketing ed alla vendita.

Associazionismo

La sensibilità e la capacità manageriale ha fatto si che in Assarredo, membro specializzato di Confindustria, nella Direzione Nazionale, facesse parte, per anni il Cav. Giovannetti con incarichi importanti. Il desiderio di discutere, confrontarsi ed analizzare le varie fasi del cambiamento generazionale, hanno portato l'Azienda prima, a creare un Consorzio chiamato Italprogetti, con i propri Fornitori poi, insieme all'ICE (Istituto per il Commercio Estero), ed altre Aziende (Unifor - Skema - Leucos - Origlia - Skipper-), a creare, a Chicago il consorzio Italcenter, con uno spazio espositivo di 1150 mq continuo e pluriennale nella prestigiosa sede del Merchandise Mart allestito da Lella e Massimo Vignelli.

Rapporti Culturali

L'Azienda, negli anni, ha lavorato con Personaggi Italiani di chiara fama internazionale; vale citare alcuni nomi: Gae Aulenti, Tano Festa, Nanda Vigo, Fabio de Poli, Mario Schifano, Cicci Castiglioni, Marco Zanuso, Michele Provinciali, Mauro Lovi, Nicola Maria Martino, Silvio de Ponti, Sante Monachesi, Superstudio, Gregotti Associati, Cini Boeri, Archizoom, Maria Simoncini, Franco Poli, Dino Gavina e molti altri. Ognuno di Loro ha lasciato segni, nello spirito creativo dell'Azienda .

Pubblicazioni

Il marchio Giovannetti ha sempre goduto di grande visibilità con campagne pubblicitarie ed innumerevoli redazionali sia sulla stampa italiana che estera; la vivacità dei prodotti ne ha permesso l'apparizione in molti programmi televisivi, sia di RAI che di MEDIASET, Clienti abituali.

Brand

Giovannetti ha molto investito negli anni per la ricerca dei propri prodotti, essendo oggi, proprietaria di innumerevoli stampi che, nella realtà, sono una ricchezza aggiunta al suo valore. Se ne citano alcuni: Bazaar, Onos, Anemone, Bolle ecc.

Formula Imprenditoriale

Giovannetti è da sempre una Azienda product oriented concentrata quindi sul costante miglioramento della qualità dei propri prodotti e sul perseguimento di una sempre più elevata efficienza nell'ambito dei propri processi di produzione. Il giusto impiego di capitale ha determinato, negli anni, una specializzazione che si manifesta con la concentrazione dell'offerta in determinate nicchie di mercato caratterizzate dalla grande personalizzazione del prodotto che permettono di ottenere risultati efficaci solo tramite una gestione just in time dei mezzi di produzione.